GENNAIO, IL MESE SALESIANO NEL NOSTRO CENTRO

Con l’arrivo di gennaio tutta la comunità salesiana è stata in fermento, perchè gennaio è il mese di Don Bosco e noi come Centro di Formazione Salesiana abbiamo voluto omaggiare come ogni anno il nostro fondatore delle congregazioni dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice. In classe per quattro settimane l’Equipè Educativa, i tutor e i formatori sono stati impegnati a raccontare e leggere ai ragazzi del Centro via FAD e in presenza temi legati alla vita di Don Bosco. Nella prima settimana abbiamo riflettuto insieme sul significato di Fiducia e Divertimento, successivamente Carità e Perdono ed infine come è importante accettare la Diversità dell’altro e come essere d’Esempio. Oltre ai momenti di condivisione collettiva ed individuale, tutte le classi hanno provato a rappresentare un aspetto della vita di don Bosco realizzando qualcosa di concreto in laboratorio, un processo utile con l’obbiettivo di aiutare i giovani ad approfondire la loro conoscenza del santo in base ai diversi settori: - turistico: hanno realizzato "Menù di mamma Margherita" con i cibi tipici del Piemonte povero dell'800 e la brochure con un ipotetico percorso turistico sui luoghi importanti della vita di Don Bosco - panetteria/pasticceria: hanno realizzato prodotti che don Bosco può aver incontrato durante i suoi "mille" lavori da giovane - benessere acconciatura: realizzazione di una cartolina che rappresenti una scena tipica della vita di don Bosco, con acconciature/abiti tipici dell'epoca -benessere estetica: realizzazione dei trucchi da ogni parte del mondo prendendo spunto dalle ubicazioni delle case salesiane ormai sparse su tutto il Globo Tutto ciò che è stato prodotto dai nostri allievi è stato successivamente esposto in un'unica zona dell'atrio, così che tutti potessero ammirare i lavori dei compagni. Tante dunque le iniziative che nel mese di gennaio sono giunte alla fine, un mese ricco di ricorrenze come anche il 24 gennaio 2021 -terza giornata internazionale dell’educazione- e il 27 gennaio - giorno della memoria- che sono stati temi comunque trattati durante le lezioni. L’ultimo appuntamento è stato Domenica 31 gennaio messa alla Cattedrale di Saluzzo per la festa di San Giovanni Bosco, celebrazione animata dai giovani e dagli animatori dell’Odb. A seguire la premiazione del concorso “Ho fatto un sogno”, dove si sono raccolti i disegni a colori in gara raffiguranti il volto di don Bosco. Un mese importante dunque che ci ricorda ancora di più l’importanza della scuola e dell’educazione dei nostri giovani soprattutto in questo periodo così delicato e difficile a causa dell’emergenza sanitaria. L’educazione è alla base del sistema preventivo di DON BOSCO e dei suoi figli i quali hanno sempre ritenuto l’istruzione il punto cardine della vita dei giovani, l’unico diritto in grado di offrire loro l’opportunità di crescere in modo consapevole, onesto e libero        

Speciale orientamento scolastico e formativo: Saluzzo c’è!

Orientamento scolastico e formativo: nel periodo delle iscrizioni online vi lasciamo il link per visionare lo speciale di Targato CN dedicato all'argomento. Tra i vari attori siamo presenti come CNOS-FAP con la proposta formativa del territorio Cuneese, in questo caso rivolta ai percorsi triennale di qualifica professionale. Vi auguriamo buona visione! Al termine della stesa potete consultare la nostra offerta formativa con i tre percorsi di qualifica professionale presentati dal nostro Centro di Formazione Professionale a Saluzzo. La trasmissione di targatocn La proposta formativa per i ragazzi e le ragazze "dopo la terza media." Per informazioni o prenotazioni cliccare sul percorso di proprio interesse. E' possibile prenotarsi per l'Open Day che ci sarà sabato 16 gennaio in presenza ma su appuntamento nel rispetto delle norme anticovid.    Vi aspettiamo.

AUGURI SPECIALI DAI NOSTRI RAGAZZI

Con il Natale alle porte e un primo anno formativo trascorso tra l’online e l’offline, tra la presenza e la distanza, i ragazzi e le ragazze del Cnos-Fap di Saluzzo hanno realizzato un video-augurio, con l’aiuto dei loro formatori, capace di toccare il cuore e portarci dritti all’essenziale.

Le foto li ritraggono insieme, avverbio non scontato in questo tempo, e con le divise da lavoro che anche oggi ci ricordano l’importanza della creatività, della professionalità e della passione, elementi che abbiamo cercato di mantenere vivi pur nella fatica di questo tempo. Dietro le loro mascherine, non mancano occhi sorridenti di giovani capaci di guardare al futuro dando un senso nuovo al presente.

Questo il loro augurio per tutti voi: di poter gioire delle piccole cose, di saperci prendere cura delle persone che amiamo e di saper affrontare con speranza ogni fatica, resa più leggera solo se avremo il coraggio di riconoscere il bisogno che abbiamo l’uno dell’altro per rendere più vera e piena la nostra vita!

     

CHIUSURA PER FESTIVITA’ NATALIZIE

Si comunica che il Centro e lo Sportello dei Servizi al Lavoro rimarranno chiusi per le festività dal 24 dicembre al 06 gennaio. Le attività riprenderanno regolarmente giovedì 07 gennaio.
La direttrice, i formatori e il personale del Centro Salesiano augurano un sereno Natale.
"Coraggio, coraggio sempre; non istanchiamoci mai di fare il bene e Dio sarà con noi." Don Bosco

“Project for future” #Greenmonviso

Giovedì 3 dicembre, in streaming, è stato presentato "Project for future" #Greenmonviso, progetto didattico/formativo biennale finanziato dalla Fondazione CRC all'interno del bando "Didattica Nuova", sezione "Educazione ambientale". Il progetto è stato presentato dal CNOS/Fap con la collaborazione dell'Istituto Soleri Bertoni e prevede un ciclo di incontri per con 6 tematiche legate al cambiamento climatico sul territorio di riferimento, il saluzzese, costituiti da: formazione per i docenti delle due istituzioni scolastico/formative, lezioni in aula ai ragazzi, applicazioni pratiche e visite didattiche. Tra i temi affrontati ci sarà il riciclo dei rifiuti e l'uso consapevole delle risorse, la risorsa acqua, i fiumi e gli ecosistemi montani, la conoscenza del territorio, con focus sul Monte Bracco, il cambiamento climatico. Hanno appoggiato il progetto molte istituzioni ed associazioni locali, tra le quali: i Comuni di Saluzzo e Barge, il Parco del Monviso, l'Ass.ne Vesulus, l'EnviPark di Torino. Nell'occasione è stato presentato il logo che accompagnerà tutte le iniziative e le infrastrutture che saranno acquistate grazie a questo progetto.          

COSA VUOI DIVENTARE?

La formazione professionale salesiana riparte con i corsi interamente a finanziamento regionale ( gratuiti per l'utenza) rivolti ad adulti disoccupati, per l'ottenimento di una Qualifica professionale.
L'offerta formativa prevede per Saluzzo due percorsi:
- Addetto panettiere pasticcere 600 ore (corso approvato, in attesa di finanziamento);
- Collaboratore polivalente nelle strutture ricettive e ristorative  600 ore (corso in attesa di approvazione e finanziamento).
Parallelamente, quindi, al corso da Addetto panettiere/pasticcere che è ormai consolidato per la sede, abbiamo proposto (in attesa di approvazione) nuovamente il corso da collaboratore polivalente: consideriamo che il momento nel quale stiamo vivendo richieda una figura che acquisisca le capacità per:
- pulire, disinfettare e sanificare i locali;
- rifare le camere e sanificare;
- accogliere,  servire e preparare le colazioni;
Una figura che può essere spesa in tutte le strutture di tipo ricettivo (hotel, b&b, agriturismi, case di riposo, rsa, etc...).
Per informazioni mandate una email a info.saluzzo@cnosfap.net oppure chiamate al numero 0175248285 o passate in sede in via Griselda 8 dal lun al gio con orario 8/13 e 14/17 o Ven 8/12. Trovate l'intera offerta formativa su http://cuneo.cnosfap.net/saluzzo/
 

RIPARTENZA IN SICUREZZA

SI RIPARTE IN SICUREZZA Il nostro centro si appresta a ripartire con precise regole anti Covid19 da seguire:  
  • La mascherina va sempre indossata già in prossimità dell’entrata. Per le mascherine usate ci saranno contenitori appositi.
  • Il primo giorno di scuola verranno consegnate 2 mascherine chirurgiche lavabili e 1 gel igienizzante.
  • Igienizzare le mani subito dopo l’entrata in sede con il gel messo a disposizione all’ingresso
  • Verrà misurata la febbre prima dell’entrata presso la struttura (a partire dalle 7.50 o dalle 50). Se la temperatura è superiore a 37.5° non sarà consentito entrare. Verrà chiamata la famiglia, la quale dovrà venire a prendere il ragazzo.
  • Prima di firmare il registro igienizzare le mani.
  • L’intervallo sarà di 10 minuti e verrà effettuato a scaglioni per non creare assembramento.
Mattino (9.50----10.00----10.10) Pomeriggio (14.50----15.00----15.10)  
  • Quando ci sarà il laboratorio pratico l’allievo dovrà portare un sacchetto per poter mettere gli indumenti al suo interno.
  • Mantenere sempre 1 metro di distanza.
  • Nei laboratori va sempre indossata la mascherina.
  • Nel caso in cui l’orario di lezione comprenda l’intera giornata, dalle 12.00 alle 13.00 l’allievo dovrà uscire dall’istituto per la pausa pranzo.
  E’ previsto un patto di corresponsabilità tra famiglie e istituto sottoscritto da entrambe le parti. Patto di Corresponsabilità COVID-19 Per quanto riguarda le assenze:
  • se l'allievo è stato assente 1 o 2 giorni per motivi di salute serve il foglio di autocertificazione della Regione  autodichiarazione_assenza_scuola_motivi_salute_non_sospetti_covid-19
  • se l'allievo è stato assente da  tre giorni in su per per motivi di salute serve il  foglio del medico
  • se l'allievo è stato assente non per motivi di salute è sufficiente la giustificazione sul diario, ma non è valida l'indicazione “per motivi familiari” e/o “personali”, ma bisogna scrivere  per esteso la ragione dell’assenza (esempio visita dentistica) oppure portare allegati di visite o altro che certifichi l'evidenza
Infine il nostro Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione passerà nelle classi informando e approfondendo ulteriormente le regole da seguire durante le attività scolastiche. PRESENTAZIONE REGOLE COVID-19     Il Centro si impegna ad informare gli allievi e le famiglie in caso di aggiornamenti.              

SI RIPARTE!

Siamo pronti per ricominciare! Tutte le famiglie hanno ricevuto tramite email o classroom le regole anti Covid che i ragazzi dovranno seguire durante l’anno. Ecco di seguito il programma dell’avvio dell’anno formativo 2020/2021: CLASSE PRIME L'attività formativa per tutte le classi prime inizierà LUNEDI’ 21 settembre 2020 alle ore 8. Per via dell’emergenza sanitaria non ci sarà la consueta accoglienza ad Alassio, ma è prevista una mattinata di “benvenuto” organizzata dall’Equipe Educativa martedì 22 settembre.   CLASSI SECONDE L'attività formativa per tutte le classi seconde incomincerà MARTEDI’ 22 settembre 2020 alle ore 8. E’ prevista una mattinata di “bentornati” organizzata dall’Equipe Educativa, volta a riflettere sul tema delle relazioni.   CLASSI TERZE L'attività formativa per tutte le classi terze incomincerà MERCOLEDI’ 23 settembre 2020 alle ore 8. E’ prevista una mattinata di “bentornati” organizzata dall’Equipe Educativa, volta a riflettere sul tema dell’io al servizio degli altri.   CLASSI QUARTE L'attività formativa la classe quarta del diploma tecnico professionale di acconciatura incomincerà GIOVEDI’ 24 settembre 2020 alle ore 8. E’ prevista una mattinata di accoglienza organizzata dall’Equipe Educativa, volta a riflettere sul tema sia delle relazioni che dell’io al servizio degli altri.                                                                                              

Alleghiamo la lettera predisposta dalla Direttrice del Centro.

                                                                                 

Il saluto della direttrice

                                                                                     

PARTENZA PER IL CORSO LIS

Con la ripartenza dell’anno formativo, si è finalmente riusciti a far partire il corso  “Tecniche di lingua italiana dei segni e assistenza alla comunicazione - LIS1”, attività finanziata al 70% dalla Regione Piemonte e dal Fondo sociale europeo all’interno della direttiva FCI (formazione continua individuale) per adulti occupati.Il corso prevede l’impegno di due sere a settimana (Martedì e Giovedì) per un totale di 60 ore e ieri Martedì 15 Settembre si è concluso il primo incontro. Per il nostro centro di formazione è diventata ormai una tradizione e una delle poche possibilità nella zona per poter seguire un corso con queste tematiche. Al termine del corso base è possibile seguire anche il corso intermedio e l’avanzato (aperti anche a chi in passato ha già seguito corsi da no o che abbia conoscenze dimostrabili nella materia). L’obiettivo del corso LIS (Lingua Italiana dei Segni) è quello di dare le competenze base ai corsisti interessati ad imparare la Lingua utilizzata dalle persone sorde. Una lingua a tutti gli effetti dotata di grammatica e sintassi utilizzata dalle persone sorde ed è utile soprattutto per le persone che lavorano nel mondo educativo (insegnanti, assistenti alla comunicazione, educatori).  Dietro ad una lingua c’è sempre una cultura e i nostri corsisti del CNOS-FAP di Saluzzo potranno, grazie all’insegnante sorda scelta dall‘Associazione ENS di Cuneo, fare un bagno nella sordità e conoscere la bellezza dei segni, della cultura sorda e delle espressioni utilizzate durante i dialoghi. Oggi ancora di più ci si interroga sul bisogno di comunicare anche tramite gli occhi, visto l’obbligo di mascherina e il conoscere soluzioni diverse diventa arricchente anche a livello personale. Un corso quindi che punta a conoscere da vicino la disabilità sensoriale, perché il lavoro educativo-assistenziale con i disabili, in generale, prevede l'attivazione di competenze specifiche e capacità teoriche e pratiche di intervento per migliorare i servizi offerti con metodologie più innovative, più appropriate e soprattutto più efficaci. Un grazie quindi alla disponibilità dei Referenti del Corso che sono riusciti rispettando le procedure sanitarie anti Covid-19 ad organizzare nuovamente un’occasione di apprendimento sul territorio saluzzese. Per informazioni: 0175248285 o info.saluzzo@cnosfap.net      

L’ARTE DEL RICOMINCIARE

Il nuovo anno di Formazione Professionale è ormai alle porte e tutto il personale del CNOS-FAP di Saluzzo ha scelto di iniziarlo con una mattinata dedicata “all’arte del ricominciare” presso la Comunità Cenacolo a San Lorenzo (Saluzzo).  “Siamo tutti sulla stessa barca”, ora più che mai, soprattutto in questo periodo così variabile, incerto e faticoso dovuto alla situazione di emergenza che tutti ben conosciamo. La barca un simbolo biblico, ma anche il fulcro della cappella della Comunità che abbiamo avuto l’onore di visitare durante il ritiro tenutosi Mercoledì 2 Settembre.
L’importanza di questo simbolo è legata soprattutto all’impegno ascetico della persona, impegno e fatica che abbiamo potuto ascoltare dalle preziose testimonianze dei ragazzi della Comunità.
I ragazzi della Comunità ci hanno ospitato nella loro Casa e lì è iniziata una mattina di emozioni e momenti di scambio e preghiera insieme a Don Enrico Lupano Responsabile delle visite di Valdocco. “Una fatica, ma anche un’opportunità. Bisogna imparare l’arte di ricominciare” così ha inizio la lettura preparata dal Don per noi formatori, Direzione e segreteria del CNOS-FAP di Saluzzo.
L’INIZIO un tema molto importante per il mondo Cristiano, in particolare per i salesiani, perché “l’inizio contiene tutto” e in ugual modo avere una giornata dedicata pensando al nostro rientro e a quello dei ragazzi del Centro è stato molto arricchente.
Tanti gli accenni sul tema dei sogni legati a San Giovanni Bosco, argomento che richiama alla vita, ma anche al nostro inconscio che può rivelare le nostre paure nascoste o i nostri desideri. Sogni e speranze raccontati anche dai ragazzi del Cenacolo che hanno scelto di sognare la libertà da quelle dipendenze, dandosi così una nuova occasione. Noi come team di un Centro Salesiano non possiamo che ammirare la forza di chi vuole rimettersi in gioco e prendere esempio facendo da ponte per la crescita dei nostri alunni.
Un grazie per l’organizzazione della giornata di ritiro, conclusasi con un pranzo conviviale, va’ ai ragazzi della Comunità Cenacolo, a Don Lupano e ai Don della casa salesiana di Fossano, Don Graziano Ceschia e Don Gianpaolo Delsanto che hanno celebrato la Santa Messa accompagnati dal coro della Comunità.