A Saluzzo anche gli adulti in FAD imparano un mestiere

Imparare ad impastare e stendere la pasta per farcirla o a segare un asse di legno e realizzare gli incastri per dare forma ad una sedia sono stati i motivi che hanno spinto Giuliana, Tatiana, Simone, Lorenzo, Andrea, Simona, Annamaria, Giulia, Cinzia, Marta, Sonia Agata, Edith, Nina, Gabriele, Angelica, Awa, Alessia, Svetlana, Francesco, Sheila, Anteta, Angela, Domenico, Piero, Elisabetta, Mamadou, Elisa, Francis, Fabio, Alfred, Agnese, Osakpamwan, John, Ruben, Luana, Daniele, Aziz, Shaibu, Cristina ad iscriversi ai nostri corsi (MDL) di Saluzzo.
600 ore di attività formative da trascorrere principalmente in laboratorio e poi in azienda con l’idea chiara di costruirsi un bagaglio professionale e trovare occupazione, sicuramente con il supporto nel nostro Sportello Lavoro.
Poi è arrivato il COVID-19 e di conseguenza la chiusura delle attività in presenza al CFP. Ma a seguire giungeva la determina regionale che dava la possibilità di continuare il percorso formativo in fad, ossia con il supporto della Rete.
Che fare? Si saranno sicuramente chiesti che senso potesse avere tutto ciò dati i presupposti. Ma soprattutto se avrebbe potuto dare qualche risultato. Niente laboratorio, nè esercitazioni. E le spiegazioni pratiche con le eventuali correzioni nell’uso degli attrezzi o nel preparare le dosi?

i falegnami

i panettieri


Non hanno avuto dubbi e tentennamenti, si sono fidati dei formatori e facendo leva sulla propria volontà si sono buttati a capofitto in questa esperienza imprevista.
Hanno via via preso dimestichezza con gli strumenti informatici, con la rete, la connessione ad internet. Hanno imparato ad usare Google Classroom, la classe virtuale strumento online attraverso il quale i formatori condividono i materiali didattici, Google meet per svolgere le lezioni in diretta, finendo per familiarizzare oltre che con i termini tecnici quali farina, lievito, formaggio, temperatura, haccp, raspa, seghetto, bulino, colla, tenone e mortasa. Inoltre hanno dovuto vedersela con parole come sincrono, asincrono, download, upload, google document. Insomma la rete e” la formazione a distanza”.
Vantaggi sì: il non dover perdere tempo a recarsi al CFP! Svantaggi, neanche a dirlo: il non potersi incontrare e far pratica in laboratorio. Insomma non poter far gruppo soprattutto!



E allora la cucina di casa è diventata una sorta di laboratorio per sperimentarsi, seguendo tutte le precauzioni più volte ripetute dai formatori, che hanno ribadito la non obbligatorietà di queste prove.
Anche qualche sedia, qualche tavolo e suppellettile in legno in casa degli allievi falegnami potrebbero aver subito gli effetti del coronavirus ed in particolare delle loro esercitazioni: ma di questo non abbiamo notizie particolari!
Hanno comunque trovato il modo di esercitarsi e di andare avanti nella pratica.


Cinzia del corso di panetteria, al telefono ci racconta che questa è stata la sua prima esperienza in FAD e sicuramente di molti dei suoi compagni. “Che piacere rivederli o sentire anche solo la voce mentre Paolo (Trucco) inizia la lezione. E poi in quella con Corrado (Isaia) il nostro prof di panetteria. Ricordo che abbiamo riso un sacco nel vederci in video, come fossimo in una trasmissione televisiva. Non riuscivamo a rimanere seri. La capacità del prof nel condurre la lezione nonostante la distanza ci ha messi a nostro agio. La lezione online è diventato un appuntamento da non perdere!”.

L’Architetto (Paolo) Trucco, progettista del CFP, ci racconta quanto l'esperienza sia stata fino ad oggi positiva secondo quanto confermano tutti i formatori coinvolti nel corso.
“Alta la percentuale di partecipanti alle lezioni in sincrono, ossia le video lezioni, intorno al 90 % su entrambi i corsi stessi con una programmazione che prevedeva 4 ore consecutive di lezione. Sicuramente più facile per i panettieri esercitarsi a casa e molte sono state le foto pubblicate sulla pagina facebook del CFP.
Ma i falegnami si sono organizzati, hanno realizzato le loro esercitazioni e non hanno fatto mancare il loro contributo di foto.

Raccogliamo in diretta anche i primi frutti del corso di panetteria perché un’allieva ha iniziato l’attività lavorativa proprio in questo periodo di emergenza, rilevando una panetteria a Bagnolo Piemonte e proseguendo la formazione a distanza nei momenti di chiusura dell’esercizio. Per quanto riguarda invece i nostri iscritti di falegnameria, dove ho anche svolto lezioni di tecnologia, alcuni di loro abitano in comunità nella zona di Mondovì/Ceva, parlano prevalentemente inglese e poco italiano: nonostante ciò non hanno perso una lezione e in settimana svolgono anche un'attività di lettura e traduzione dei materiali didattici dall'italiano all'inglese per poterle capire e studiare con maggior comprensione. Devo dire che è stata una splendida cavalcata online ricca di collaborazioni come quella di Laura Cravero per i contenuti forniti sulla Chimica degli alimenti, di Lorenza Isaia che ha registrato e montato le video lezioni del papà Corrado, di Antonio “Totò” Abate che ha realizzato diverse video lezioni per non far perdere la mano agli allievi pizzaioli. Adesso la vorremmo valorizzare con il rientro al CFP in modo che tutti possano mettere a frutto gli aspetti pratici nei nostri laboratori guidati dai nostri esperti dei vari mestieri.”
Non fa mancare il suo commento la direttrice del CFP Debora Gastaldi, che si ritiene soddisfatta dell’andamento delle attività formative in FAD nel suo insieme per come tutto il personale del CFP e gli allievi hanno reagito a questa circostanza avversa che li ha fisicamente allontanati l’uno dall’altra.
“Certo che – precisa la direttrice – la risposta degli adulti ci ha favorevolmente colpiti. Questa a testimonianza che la loro volontà di imparare e la capacità di fare gruppo con il nostro stile di famiglia, che abbiamo ereditato dal Don Bosco, può dare buoni frutti anche nelle situazioni più difficili.” E conclude: “Faremo tesoro di questa esperienza e continueremo a lavorare per migliorare il nostro servizio di formazione a distanza, ma siamo certi che presto il CFP riaprirà e potremo riprendere in presenza, soprattutto nei laboratori, quelle attività formative pratiche che ci hanno sempre contraddistinto, mantenendo ed alimentando lo spirito di famiglia che ci anima da più di 150 anni!”
 
Nino Gentile
Torino 28 maggio 2020

La formazione a distanza per i nostri allievi maggiorenni nei corsi MDL

"I nostri "ragazzi", gli allievi maggiorenni del corso da Addetto Panettiere Pasticcere (direttiva MDL 2019-20), complice l'emergenza sanitaria e l'obbligo di rimanere a casa,  nel fine settimana hanno messo in pratica quanto imparato in laboratorio e quello che viene trasmesso loro in FAD, in questo periodo di chiusura delle attività in presenza al CFP.
A vedere dalle foto che abbiamo ricevuto, pare proprio che il corso stia dando buoni frutti! E se è vero che il motto di quest'anno è "Santo lì dove sei", direi che loro stanno mettendo letteralmente in pratica il "panettiere lì dove sei. Non vediamo l'ora di assaggiare tutti insieme queste prelibatezze, buon lavoro!"

AGGIORNAMENTO SOSPENSIONE ATTIVITA’ DIDATTICHE

Il Presidente della Regione Piemonte ha emanato in serata una nuova ordinanza con la quale                                                      ORDINA
  • di estendere fino al giorno 08 marzo incluso la sospensione già prevista per i giorni 02 e 03 marzo dei servizi educativi dell'infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonchè della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali (ivi compresi i tirocini);
                                                             DEMANDA
  • ad un successivo provvedimento le disposizioni in merito alla ripresa delle attività didattiche ed educative.
Si riportano di seguito i link al sito della Regione Piemonte https://www.regione.piemonte.it/web/pinforma/notizie/coronavirus-gli-aggiornamenti-dalla-regione-piemonte

SOSPENSIONE ATTIVITA’ DIDATTICHE ED EDUCATIVE 02 E 03 MARZO

Il Presidente della Regione Piemonte con un'ordinanza dispone:
  • per i giorni 02 e 03 marzo la sospensione dei servizi educativi dell'infanzia e delle scuole do ogni ordine e grado, nonchè della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali (ivi compresi i tirocini).
  • di eseguire nei suddetti giorni, in tutti gli edifici adibiti alle attività didattiche ed educative
  • di demandare a successivo provvedimento le disposizioni in merito alla ripresa delle attività didattiche ed educative.
Si riportano di seguito i link al sito della Regione Piemonte https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-03/ordinanza_di_sospensione_delle_attivita_didattice_e_eucative_nei_giorni_2_e_3_marzo_2020.pdf    

https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-03/norme_igieniche_negli_ambienti_scolastici_-_29_febbraio_2020.pdf

IL BANCHETTO RINASCIMENTALE

Grande successo per la seconda edizione del laboratorio per famiglie "Il banchetto rinascimentale" presso il Museo Civico Casa Cavassa, in collaborazione con il Comune di Saluzzo, CoopCulture e EduSaluzzo. I bambini e le loro famiglie, accompagnati in un'atmosfera di altri tempi, hanno partecipato a mini laboratori di: danza rinascimentale, acconciatura, trucca bimbi, arte bianca. Le classi coinvolte del Cnos Fap Saluzzo sono state quelle di Acconciatura ed Estetica. https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10157299747103386&id=104970258385

La Formazione Professionale ti attende

Tempo di scelta, tempo di iscrizioni! La Formazione Professionale ti attende! Iscrizioni aperte per tutte le scuole dal 7 al 31 gennaio 2020. Dal 7 gennaio al 31 gennaio tutti i giovani frequentanti il terzo anno della scuola media sono chiamati a scegliere il loro futuro percorso scolastico. Nei CFP del CNOS-FAP Piemonte sei già uno di noi! Il nostro Centro di Formazione Professionale, come tutti i centri di formazione salesiani CNOS-FAP della Regione e d’Italia, propone a tutti i giovani in uscita dalla terza media un’attività di “Porte Aperte”. Le famiglie e i giovani che lo desiderano potranno visitare il nostro Centro di Formazione e incontrare formatori e allievi che presenteranno i corsi proposti i giorni 14 dicembre e 11 gennaio 2020 dalle ore 8,30 alle 12,30 e dalle 14  alle ore 17. Nel prossimo anno formativo il CNOS-FAP di SALUZZO  propone i seguenti percorsi formativi:
  • Operatore del Benessere – Erogazione di trattamenti di acconciatura;
  • Operatore delle produzioni alimentari – Lavorazione e produzione di pasticceria, pasta e prodotti da forno;
  • Operatore ai servizi di promozione e accoglienza;
  • I percorsi hanno durata triennale per complessive 2970 ore di cui 300 ore di stage in azienda, di norma al terzo anno. Si tratta dunque di 990 ore l’anno che consentiranno il raggiungimento della Qualifica professionale.
  • E’anche in partenza il corso di Tecnico dell’acconciatura (Corso di 1 anno di Diploma professionale per giovani che hanno già una Qualifica professionale coerente, quindi non per chi esce dalla terza media).
È anche possibile, dopo aver conseguito la qualifica triennale, proseguire gli studi superiori per raggiungere il diploma oppure stipulare un regolare contratto di lavoro in apprendistato. Nel caso di un numero maggiore di iscrizioni, rispetto al numero massimo di allievi consentiti per corso, verrà data priorità a:
  • Età anagrafica con precedenza ai più giovani;
  • Coloro che sono passati e sono stati registrati nelle giornate di Porte Aperte, venendo a conoscenza e condividendo il “Progetto educativo”
  • Vicinanza territoriale al Centro di formazione.
  • Possono essere iscritti in ogni classe ragazzi/e con disabilità lieve, con l'idoneità alla frequenza dei laboratori pratici specifici del settore rilasciata dal servizio NPI e con attitudini coerenti con il conseguimento della qualifica, compresa la frequenza costante del corso e del periodo di stage previsto. Inoltre possono essere iscritti nella medesima classe anche ragazzi/e con EES, anche loro con attitudini coerenti con il conseguimento della qualifica, compresa la frequenza costante del corso e del periodo di stage previsto. Nel caso di allievi H/EES/ DSA che presentino disturbi che pregiudicano la possibilità di una proficua frequenza della specifica tipologia di qualifica scelta, questi potranno essere riorientati verso altri percorsi scolastici o formativi.
Ogni percorso formativo è per oltre la metà delle ore, svolto in laboratori relativi ai mestieri o alle attività professionali prescelte. Nei laboratori si svolgono lezioni ed esercitazioni pratiche con strumenti e attrezzature tecnologicamente al passo con i tempi. Questa è una caratteristica peculiare della Formazione Professionale che, accompagnata alla presenza di un modulo di stage, porterà gli allievi per circa due mesi all'interno delle imprese, consentendo di acquisire quella forte competenza operativa che rappresenta un buon viatico per una probabile assunzione dopo il conseguimento della qualifica (3 anni). Secondo i dati dell’ultimo anno, questo accade nel 90% dei casi. Genitori e allievi si trovano davanti a una scelta impegnativa! Costruire oggi il proprio domani è una scelta che richiede coraggio e speranza. Il nostro CFP vi aspetta per accompagnarvi a comprendere meglio la Formazione Professionale e le sue opportunità. Troverete operatori pronti a supportarvi per effettuare l’iscrizione on line, perché disponiamo di un apposito accesso al portale “SCUOLA IN CHIARO”, che sarà attivo dal 7 al 31 di gennaio 2020, come prevede il dispositivo emanato dal MIUR nei giorni scorsi: per chi fosse in difficoltà con l’iscrizione da casa, previo prenotazione, è possibile venire al CFP ed essere seguiti nella compilazione della domanda online. “È tempo di scegliere, è tempo di diventare grandi! - commenta Don Bartolomeo Pirra Direttore dell’Opera Salesiana della quale il Centro di Saluzzo fa parte - In questo percorso bello e impegnativo, il CNOS-FAP Regione Piemonte da quarant’anni si offre a questo territorio, alle famiglie, alle imprese ma soprattutto ai giovani con l’ambizione di accompagnarli, secondo il sogno di Don Bosco, a essere ‘felici nel tempo e nell’eternità’. Vi aspettiamo nella nostra sede di Saluzzo, Via Griselda, 8”