TERZO PREMIO SPECIALE AL CNOS-FAP DI SALUZZO

Educazione Ambientale: meno spreco più soluzioni, Progetto CSEA al Centro di Formazione Professionale
Il CNOS-FAP DI SALUZZO in questi mesi ha deciso di partecipare al Progetto del consorzio SEA che promuoveva un percorso didattico rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado del territorio di competenza relativo all’a.s. 2020/2021. Progetto coerente al percorso di Educazione Ambientale già in atto grazie a Green Monviso finanziato dalla Fondazione CRC.
L'obiettivo di CSEA è stato quello di coinvolgere le scuole del territorio trasmettendo agli studenti le motivazioni per una corretta gestione dei rifiuti e le nozioni fondamentali per perseguirla, diventando così attori fondamentali nel processo di miglioramento ambientale del territorio.
La proposta didattica  prevedeva la realizzazione di un VIDEO WEB “SOLUZIONI ALLO SPRECO DI CIBO” raccontando una possibile soluzione per diminuire lo spreco di cibo. La classe 2° OPERATORE AI SERVIZI DI PROMOZIONE ED ACCOGLIENZA: STRUTTURE RICETTIVE (PER IL TURISMO DEL TERRITORIO) è stata la classe che ha realizzato il video di 3 minuti che con progettazione, interviste ed attività in laboratorio ha rielaborato una soluzione allo spreco di cibo.
Venerdì 28 Maggio è avvenuta la premiazione ufficiale con i rappresentanti CSEA e le scuole e possiamo con grande gioia dichiarare che la classe 2°TURISTICO del CNOS-FAP di Saluzzo ha vinto il 3° premio speciale, i soldi assegnati verranno utilizzati nell'ambito della classe in coerenza con le tematiche ambientali progettando nuove attività nell'anno formativo 2021-2022.
Un ringraziamento và dunque agli organizzatori della CSEA, i formatori e i ragazzi si sono messi in gioco e  ci hanno creduto fino in fondo.
"Dalla buona o cattiva educazione della gioventù dipende un buon o triste avvenire della società."
Don Bosco

SOS 2020 – Salone Orientamento Saluzzese

Il centro di formazione professionale partecipa all'evento "SOS 2020 , Salone Orientamento Saluzzese"  previsto venerdì 13 novembre, pomeriggio presso la Fondazione Amleto Bertoni presentando l'offerta formativa alle ore 18,15: l'evento è chiuso al pubblico, ma fruibile esclusivamente collegandosi al canale di you tube della Fondazione Amleto Bertoni.
Quest'anno si cambia veste ma non format: le scuole del saluzze se lavorano in rete e anche il centro di Saluzzo ne prende parte attiva.
Le dirette saranno registrate e rimarranno accessibili al pubblico che desidera ascoltare la presentazione
A dicembre e gennaio sono previste le giornate " OPEN DAY"  in presenza ( emergenza sanitaria permettendo ): sarà possibile, prenotando un appuntamento, accedere al Centro di formazione nel rispetto delle regole anti COVID 19, fare il colloquio e visitare gli ambienti.
Le date sono: sabato 12 dicembre  e sabato 16 gennaio 2021 dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 14,00 alle 17,00.
A questo link trovate il video promozionale del centro: https://fb.watch/1HGHYUfFeJ/
L'offerta formativa per i ragazzi e le ragazze in uscita dalla terza media prevede i seguenti percorsi:
  
 
Per avere informazioni sui corsi potete:
- telefonare al numero 0175/248285
- mandare una mail a segreteria.saluzzo@cnosfap.net
- compilare il seguente form: https://forms.gle/doQxP6UtLshaKQyf7
Sarà possibile conoscere ed iscriversi ai due percorsi per adulti disoccupati:
- Addetto panettiere pasticcere;
- Collaboratore polivalente nelle strutture ricettive e ristorative;
percorsi per i quali potete chiedere informazioni compilando il seguente form: https://forms.gle/KKJjwmNwYaTzYuha7
I percorsi indicati sono GRATUITI perchè finanziati da Regione Piemonte e Fondo Sociale Europeo

RICOMINCIAMO RAGAZZI E RAGAZZE!

Si è conclusa la settimana di accoglienza per le classi 1°-2°-3° e 4° dei percorsi di Acconciatura, Estetica, Panetteria/Pasticceria e Turismo del CNOS-FAP di Saluzzo.
Riassumiamo con due parole l’esperienza: entusiasmo e ascolto.
L’equipe educativa e i tutor delle classi hanno gestito le attività di accoglienza nella prima settimana di scuola.
Le prime hanno iniziato la mattinata con una lettura intitolata “Il guerriero della Luce”, la grande storia di un giovane guerriero che fa tornare l’uomo moderno alla sua natura originaria fatta di sogni e magie, di desideri che contornano un cammino chiamato crescita; momento dunque di confronto e conoscenza reciproca per aprire il nuovo anno scolastico.
Le Seconde e le Terze si sono invece concentrate sui momenti di ascolto delle figure individuate come mediatori tra i servizi del territorio e la nostra utenza. La Caritas, il Servizio Civile, Don della Casa salesiana di Saluzzo e del Duomo di Saluzzo, ex allievi e formatori si sono resi disponibili alle interviste dei ragazzi, rispondendo a domande legate al periodo del lock down e al senso di un nuovo inizio.
Al termine delle interviste è stato interessante il momento di condivisione tra tutor e gruppo classe, divisi ognuno nelle proprie “bolle”, date le restrizioni Covid, ma uniti dalla voglia di rimettersi in gioco e raccontarsi.
Anche i momenti ludici sono stati di rinforzo per i ragazzi che da mesi non si erano più incontrati.
Si sono così concluse le attività di accoglienza con foto scattate dai ragazzi, riguardanti argomenti legati al distanziamento sociale e al senso di responsabilità, concetti essenziali per un nuovo inizio in sicurezza. “UNO SOLO è IL MIO DESIDERIO: VEDERVI FELICE NEL TEMPO E NELL’ETERNITA' ” Don Bosco      

FIRMATA LA CONVENZIONE TRA CNOS-FAP E CSV

Saluzzo- Dopo un anno di sperimentazione il Centro di Formazione Professionale CNOS-FAP di Saluzzo ha scelto di rinnovare la collaborazione con il centro Servizi per il Volontariato (CSV) “Società Solidale della provincia di Cuneo. In base ad una convenzione con la Regione Piemonte, Assessorato istruzione, e l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte realizza il progetto “Percorsi formativi alternativi alle sanzioni disciplinari” con l’obiettivo specifico di costruire percorsi educativi rivolti agli studenti degli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado sospesi dalla scuola, attraverso lo svolgimento di attività socialmente utili principalmente presso Organizzazioni di Volontariato e gli Enti del terzo settore. Il fine quindi dell’iniziativa è la costruzione di una rete di collaborazione tra le scuole ed il mondo del volontariato per favorire un reale e concreto confronto con i valori delle solidarietà e l’assunzione di stili di comportamento positivi, contribuendo alla formazione di una coscienza solidale e responsabile, ed un catalogo di opportunità per favorire la crescita di questi giovani. Il nostro Centro di Formazione ha scelto di cogliere questa opportunità firmando un protocollo d’intesa nel quale garantisce l’assunzione agli studenti coinvolti, il tutoraggio di ogni percorso e nomina e un referente per ogni partner (Forum del Volontariato, Istituto Scolastico ed Organizzazione del volontariato). I rapporti con le famiglie sono tenuti esclusivamente dai docenti referenti, per ogni studente viene ideato un percorso personalizzato, in accordo con il docente, che potrà essere realizzato al mattino, invece di frequentare le lezioni, o esclusivamente al pomeriggio, dopo la scuola. A conclusione di ogni attività l’associazione rilascia una sintetica relazione sul lavoro svolto e sul comportamento tenuto dal ragazzo che viene prontamente trasmessa all’insegnante. Il ragazzo invece compila un questionario sull’attività realizzata. Positivo è stato il rimando dei ragazzi coinvolti nelle attività, molti ragazzi hanno colto l’occasione per continuare i percorsi in autonomia con delle Associazioni, come ad esempio L’Oratorio Don Bosco o il Consorzio Monviso Solidale, attivando così percorsi di volontariato fino alla fine dell’anno passato. Durante il nostro percorso di crescita tutti noi cerchiamo qualcosa che ci aiuti a dare un senso alle nostre scelte e che ci mostri qual è la via da percorrere. Ci sono piccole esperienze che illuminano questa strada e a volte il punto di partenza di un lungo viaggio è molto più vicino di quello che potrebbe sembrare. Un GRAZIE quindi a tutte le Associazioni che scelgono di far parte del Forum del Volontariato, perché reputiamo questa un’occasione essenziale per educare i giovani a fermarsi e riflettere su ciò che il mondo offre. “L’essere buono non consiste nel non commettere mancanza alcuna: oh no! Purtroppo tutti siamo soggetti a commetterne. L’essere buono consiste in ciò: nello aver volontà di emendarsi” - Giovanni Bosco     D.C.