IL CNOS FAP C’E’, SI RIPARTE IL 14 SETTEMBRE

Si avvicina la chiusura estiva, ma a Settembre saremo tutti nuovamente al nostro posto, più forti dell'esperienza vissuta in questo anno formativo.
Ecco le date di chiusura e riapertura del Centro e la nostra offerta:

- corsi per la qualifica e il diploma professionale per giovani dai 14 ai 24 anni, triennale/biennale, 300 ore di stage in azienda, gratuiti http://cuneo.cnosfap.net/saluzzo/

- Il Centro sarà chiuso dal dal 10 agosto al 24 agosto, dopo di che sarà aperto su appuntamento telefonando al numero 0175248285 o mandando una mail a segreteria.saluzzo@cnosfap.net

- la formazione professionale salesiana, PORTA D'INGRESSO al mondo del lavoro, corsi per ADULTI disoccupati, in partenza in autunno, per informazioni mandare mail a info.saluzzo@cnosfap.net;

- la formazione professionale salesiana, SUPPORTO E AGGIORNAMENTO per chi lavora, corsi per ADULTI occupati, in partenza in autunno, per informazioni mandare mail a info.saluzzo@cnosfap.net;

- Lo sportello SAL - SERVIZI AL LAVORO sarà chiuso dal 3 al 28 Agosto e poi riaperto su appuntamento ai soliti contatti (0175248285 o servizilavoro.saluzzo@cnosfap.net)"

   

FINE ANNO FORMATIVO

La sede di Saluzzo del CNOS FAP (centro nazionale opere Salesiane) si appresta alla chiusura di questo tormentato anno formativo. Nella settimana dal 22 al 25 giugno si svolgeranno gli esami di qualifica professionale per i ragazzi dei corsi dell’”obbligo” ovvero per i percorsi triennali rivolti ai ragazzi e alle ragazze in uscita dalla terza media. I corsi per panettieri, acconciatrici ed estetiste quest’anno si sono svolti a distanza a partire dai primi giorni di marzo e fino alla metà di giugno e la modalità d’esame sarà in presenza ma con una modalità semplificata che prevede solo un colloquio. Sempre da questa settimana sono ripresi i corsi per adulti per la qualifica di falegname e panettiere/pasticcere, svolti anch’essi  distanza e ora con la possibilità di concludere il percorso in laboratorio, poter fare lo stage a settembre e poi andare in esame ad ottobre. Il CNOS Fap c’è sul territorio, c’è sempre stato con le sue agenzie formative diffuse in Regione, anche nei periodi di sospensione delle attività in aula, mediante l’attivazione della formazione a distanza: modalità che non verrà probabilmente    abbandonata anche    per il prossimo anno formativo, ma anzi sarà integrata con la formazione in aula, indispensabile per le attività pratiche e manuali di laboratorio ( in base alle indicazioni Regionali che ci verranno comunicate). Per l’autunno, oltre ai classici corsi dell’Obbligo che vedono anche il nuovo percorso nel turistico, avremo sempre i corsi per adulti per panettieri ed alcune nuove proposte che presenteremo nel mese di settembre, in particolare per adulti disoccupati. Per informazioni, 0174248285, info.saluzzo@cnosfap.net e il sito http://saluzzo.cnosfap.net/  

IL DIRITTO ALLA FELICITA’ DEI GIOVANI

Durante il periodo del lockdown è stato spontaneo per la Cooperativa Caracol, i suoi educatori e tutti i dipendenti  rivolgere lo sguardo ai nostri giovani, una parte di comunità che in questo periodo ha spesso subito passivamente scelte e decisioni senza potersi esprimere o condividere il proprio pensiero, ma silenziosamente alla ricerca di opportunità per potersi raccontare. Abbiamo pensato quindi di avviare un’indagine attraverso  il questionario COndiVIDiamo con il quale abbiamo voluto indagare 4 principali aree tematiche che ci sembrava potessero essere significative: Area Amicizie e socialità   Area Benessere psico-fisico  Area Relazioni Familiari  Area Tecnologie   L’indagine svolta dagli educatori e ricercatori della Cooperativa Caracol nel mese di aprile, in piena Emergenza COVID 19, è stata uno strumento per riappropriarsi della strada e delle relazioni con il mondo dei ragazzi e delle ragazze, primi nostri interlocutori nel cammino educativo delle attività, progetti e servizi della Cooperativa Caracol. Il nostro Centro di Formazione professionale ha scelto dunque di partecipare all'indagine sottoponendo tutti gli allievi dell'anno in corso al questionario COndiVIDiamo tramite piattaforma Classroom. Un altro successo di collaborazione con la rete del territorio.        

Link Instant Book – CoopCaracol

https://drive.google.com/file/d/1R7isaVOCWVnrjz1YkbtQ9b6an4d8z4-G/view?usp=sharing

       

Accordo di collaborazione MAUX: noi ci siamo!

Con Deliberazione n. 88/2020 è stato approvato l'Accordo di collaborazione per il benessere e l'animazione sociale del Borgo Maria Ausiliatrice 2020-2022 e l’Associazione CNOS-FAP di Saluzzo si è unita come nuovo partner a fianco del Comune di Saluzzo, Consorzio Monviso Solidale, Fondazione Amleto Bertoni, ASD OLIMPIC Saluzzo, Cooperativa Armonia, Cooperativa Caracol , Parrocchia Maria Ausiliatrice, O.D.B., Istituto Comprensivo. L’iniziativa Maux (nome che deriva da Maria Ausiliatrice) è un protocollo di intesa tra realtà pubbliche e private che punta alla realizzazione di attività educative e di animazione nel quartiere di borgo Maria Ausiliatrice di Saluzzo. I principali attori sono sicuramente i giovani, in particolare i residenti del quartiere più periferico della città, ma anche tutti i saluzzesi che grazie ad attività inclusive di natura sociale e culturale potranno rendersi partecipi. Un grande passo dunque per il nostro Centro di formazione professionale, che sceglie ancora una volta di mettersi in gioco puntando ai giovani del territorio. Il 28 maggio si conferma la firma della Direttrice del CNOS-FAP di Saluzzo, Gastaldi Debora all’accordo di collaborazione per il benessere e l’animazione sociale del Borgo M. Ausiliatrice. Un grazie alla rete sociale saluzzese che ci ha dato questa nuova possibilità di lavoro condiviso.

D.C.

A Saluzzo anche gli adulti in FAD imparano un mestiere

Imparare ad impastare e stendere la pasta per farcirla o a segare un asse di legno e realizzare gli incastri per dare forma ad una sedia sono stati i motivi che hanno spinto Giuliana, Tatiana, Simone, Lorenzo, Andrea, Simona, Annamaria, Giulia, Cinzia, Marta, Sonia Agata, Edith, Nina, Gabriele, Angelica, Awa, Alessia, Svetlana, Francesco, Sheila, Anteta, Angela, Domenico, Piero, Elisabetta, Mamadou, Elisa, Francis, Fabio, Alfred, Agnese, Osakpamwan, John, Ruben, Luana, Daniele, Aziz, Shaibu, Cristina ad iscriversi ai nostri corsi (MDL) di Saluzzo.
600 ore di attività formative da trascorrere principalmente in laboratorio e poi in azienda con l’idea chiara di costruirsi un bagaglio professionale e trovare occupazione, sicuramente con il supporto nel nostro Sportello Lavoro.
Poi è arrivato il COVID-19 e di conseguenza la chiusura delle attività in presenza al CFP. Ma a seguire giungeva la determina regionale che dava la possibilità di continuare il percorso formativo in fad, ossia con il supporto della Rete.
Che fare? Si saranno sicuramente chiesti che senso potesse avere tutto ciò dati i presupposti. Ma soprattutto se avrebbe potuto dare qualche risultato. Niente laboratorio, nè esercitazioni. E le spiegazioni pratiche con le eventuali correzioni nell’uso degli attrezzi o nel preparare le dosi?

i falegnami

i panettieri


Non hanno avuto dubbi e tentennamenti, si sono fidati dei formatori e facendo leva sulla propria volontà si sono buttati a capofitto in questa esperienza imprevista.
Hanno via via preso dimestichezza con gli strumenti informatici, con la rete, la connessione ad internet. Hanno imparato ad usare Google Classroom, la classe virtuale strumento online attraverso il quale i formatori condividono i materiali didattici, Google meet per svolgere le lezioni in diretta, finendo per familiarizzare oltre che con i termini tecnici quali farina, lievito, formaggio, temperatura, haccp, raspa, seghetto, bulino, colla, tenone e mortasa. Inoltre hanno dovuto vedersela con parole come sincrono, asincrono, download, upload, google document. Insomma la rete e” la formazione a distanza”.
Vantaggi sì: il non dover perdere tempo a recarsi al CFP! Svantaggi, neanche a dirlo: il non potersi incontrare e far pratica in laboratorio. Insomma non poter far gruppo soprattutto!



E allora la cucina di casa è diventata una sorta di laboratorio per sperimentarsi, seguendo tutte le precauzioni più volte ripetute dai formatori, che hanno ribadito la non obbligatorietà di queste prove.
Anche qualche sedia, qualche tavolo e suppellettile in legno in casa degli allievi falegnami potrebbero aver subito gli effetti del coronavirus ed in particolare delle loro esercitazioni: ma di questo non abbiamo notizie particolari!
Hanno comunque trovato il modo di esercitarsi e di andare avanti nella pratica.


Cinzia del corso di panetteria, al telefono ci racconta che questa è stata la sua prima esperienza in FAD e sicuramente di molti dei suoi compagni. “Che piacere rivederli o sentire anche solo la voce mentre Paolo (Trucco) inizia la lezione. E poi in quella con Corrado (Isaia) il nostro prof di panetteria. Ricordo che abbiamo riso un sacco nel vederci in video, come fossimo in una trasmissione televisiva. Non riuscivamo a rimanere seri. La capacità del prof nel condurre la lezione nonostante la distanza ci ha messi a nostro agio. La lezione online è diventato un appuntamento da non perdere!”.

L’Architetto (Paolo) Trucco, progettista del CFP, ci racconta quanto l'esperienza sia stata fino ad oggi positiva secondo quanto confermano tutti i formatori coinvolti nel corso.
“Alta la percentuale di partecipanti alle lezioni in sincrono, ossia le video lezioni, intorno al 90 % su entrambi i corsi stessi con una programmazione che prevedeva 4 ore consecutive di lezione. Sicuramente più facile per i panettieri esercitarsi a casa e molte sono state le foto pubblicate sulla pagina facebook del CFP.
Ma i falegnami si sono organizzati, hanno realizzato le loro esercitazioni e non hanno fatto mancare il loro contributo di foto.

Raccogliamo in diretta anche i primi frutti del corso di panetteria perché un’allieva ha iniziato l’attività lavorativa proprio in questo periodo di emergenza, rilevando una panetteria a Bagnolo Piemonte e proseguendo la formazione a distanza nei momenti di chiusura dell’esercizio. Per quanto riguarda invece i nostri iscritti di falegnameria, dove ho anche svolto lezioni di tecnologia, alcuni di loro abitano in comunità nella zona di Mondovì/Ceva, parlano prevalentemente inglese e poco italiano: nonostante ciò non hanno perso una lezione e in settimana svolgono anche un'attività di lettura e traduzione dei materiali didattici dall'italiano all'inglese per poterle capire e studiare con maggior comprensione. Devo dire che è stata una splendida cavalcata online ricca di collaborazioni come quella di Laura Cravero per i contenuti forniti sulla Chimica degli alimenti, di Lorenza Isaia che ha registrato e montato le video lezioni del papà Corrado, di Antonio “Totò” Abate che ha realizzato diverse video lezioni per non far perdere la mano agli allievi pizzaioli. Adesso la vorremmo valorizzare con il rientro al CFP in modo che tutti possano mettere a frutto gli aspetti pratici nei nostri laboratori guidati dai nostri esperti dei vari mestieri.”
Non fa mancare il suo commento la direttrice del CFP Debora Gastaldi, che si ritiene soddisfatta dell’andamento delle attività formative in FAD nel suo insieme per come tutto il personale del CFP e gli allievi hanno reagito a questa circostanza avversa che li ha fisicamente allontanati l’uno dall’altra.
“Certo che – precisa la direttrice – la risposta degli adulti ci ha favorevolmente colpiti. Questa a testimonianza che la loro volontà di imparare e la capacità di fare gruppo con il nostro stile di famiglia, che abbiamo ereditato dal Don Bosco, può dare buoni frutti anche nelle situazioni più difficili.” E conclude: “Faremo tesoro di questa esperienza e continueremo a lavorare per migliorare il nostro servizio di formazione a distanza, ma siamo certi che presto il CFP riaprirà e potremo riprendere in presenza, soprattutto nei laboratori, quelle attività formative pratiche che ci hanno sempre contraddistinto, mantenendo ed alimentando lo spirito di famiglia che ci anima da più di 150 anni!”
 
Nino Gentile
Torino 28 maggio 2020

RIATTIVATI I SERVIZI AL LAVORO “A DISTANZA”

Dopo la pubblicazione della determina della Regione Piemonte (D.D. 127 del 03.04.2020), gli Sportelli SAL del CNOS-FAP comunicano che sono ora nuovamente disponibili per poter svolgere le attività di accompagnamento all’inserimento lavorativo, per Persone e Imprese, con modalità “a distanza”.            

Vi invitiamo a contattarci tramite e-mail all'indirizzo servizilavoro.saluzzo@cnosfap.net o al numero di telefono 0175 248285

     

Per approfondimenti: lavoro.cnosfap.net

               

Referenti sportello: Bonardo Elisa

         

Se siete interessati a ricevere maggiori informazioni sul servizio di orientamento on line, inviate email a orientamento.saluzzo@cnosfap.net e indicate nome e cognome, scuola e classe frequentata, numero di telefono. Sarà nostra premura ricontattarvi per fornirvi risposte e sostegno anche all'utilizzo degli strumenti di collegamento a distanza.

FORMAZIONE A DISTANZA, SI RIPARTE!

Finite le vacanze di Pasqua, nelle quali speriamo vi siate un po’ riposati, riparte la formazione a distanza per tutti i nostri corsi dell’obbligo e per i nostri corsi serali per adulti della direttiva MDL.
Seguendo le indicazioni della Regione Piemonte (l’Ente che, insieme al Fondo Sociale Europeo, finanzia i nostri corsi) abbiamo creato un nuovo orario delle lezioni, si un vero e proprio orario come se ci si trovasse dal vivo in aula, si ricreerà una sorta di aula virtuale.
Per questo motivo, e dal momento che questa attività è obbligatoria per i nostri ragazzi, varranno tutte le normali regole della “scuola” vera: puntualità, rispetto delle regole, delle scadenze e delle consegne stabilite dai formatori.
Le lezioni potranno svolgersi in modalità “Asincrona”, dove il formatore trasmette materiali da consultare o esercizi da fare ed una modalità “Sincrona” dove su Classroom, tramite Google Meet si ricreerà in diretta e con la vostra presenza, la classe virtuale: il formatore terrà lezione, correggerà i compiti, potrà interrogare, dare voti e naturalmente farà l’appello e registrerà le presenze e ovviamente le assenze.
In questi giorni i formatori stanno caricando l’orario, e a partire da lunedì 20 aprile si inizierà con questo di attività.
Le regole valgono anche per la formazione per adulti, dove le lezioni “sincrone” in diretta sono state concentrate in un solo pomeriggio a corso a settimana, per consentire agli iscritti di organizzarsi meglio con i propri impegni, avendo un numero di ore “in aula” minore rispetto ai ragazzi dell’obbligo.
Nelle aule virtuali saranno date indicazioni anche riguardo la gestione dello stage.
La segreteria didattica è ancora chiusa, fino a nuove disposizioni, restano però attivi i soliti contatti
email:
direzione.saluzzo@cnosfap.net,
segreteria.saluzzo@cnosfap.net,
info.saluzzo@cnosfap.net  
Buona Domenica e buon lavoro da casa a tutti.
PT

GLI AUGURI DELLA DIRETTRICE

Carissimi ragazzi e famiglie, dopo queste prime quattro settimane di attività formativa a distanza arriva un  periodo di interruzione legato principalmente alle vacanze di Pasqua. La formazione a distanza riprenderà lunedì 20 aprile con nuove attività in diretta. Vi giunga da parte di tutto il CFP di Saluzzo gli auguri di una serena Pasqua e di speranza per un futuro più radioso.    

Gastaldi Debora, direttrice CFP di Saluzzo

 

FORMAZIONE A DISTANZA: SETTIMANA 4

La quarta settimana di formazione a distanza ci porta al fatidico 3 Aprile, data che ben conosciamo per essere la prima scadenza naturale delle restrizioni: come prevedibile la data è stata spostata a dopo Pasquetta in attesa di aggiornamenti, pertanto tutto resta immutato nella nostra organizzazione del lavoro.

La settimana che ci spetta è, dal punto di vista Cristiano, la più importante dell’anno perché vede la morte e la risurrezione di Gesù Cristo: appuntamenti da vivere quest’anno nel privato, senza poter partecipare a cerimonie pubbliche, ma che deve portarci soprattutto a pensare al senso di rinascita e di un nuovo inizio, segnale che deve essere incoraggiante e di buon auspicio per il futuro. Come tutti gli anni “normali” in questa settimana sarebbero iniziate le vacanze pasquali per i nostri allievi e per i formatori: quest’anno il centro chiuderà da Lunedì 6 Aprile a Venerdì 17 aprile, programmando una ripresa per Lunedì 20 Aprile.
  Come preannunciato è iniziato il lavoro sulla comunità dei nostri ragazzi, denominato “Albero della resilienza”, attività svolta tramite classroom e poi gli elaborati migliori saranno resi pubblici su Facebook, giornalmente.
  Sui corsi della formazione dell’obbligo, i nostri percorsi triennali, l’attività è proseguita su tutte le classi sia in modalità “asincrona” attraverso la trasmissione di materiali da studiare e rielaborare, sia attraverso la modalità “sincrona”, ovvero riunioni in diretta streaming con l’intera classe o a gruppi, nelle quali si approfondiscono argomenti, rivedono i compiti e mantengono i contatti. Certamente le difficoltà sono molte ed in particolare connesse alla disponibilità o meno di dispositivi in grado di poter usufruire al meglio dei materiali trasmessi, oppure problemi legati alla connessione internet che è già sovraccarica a causa del periodo e nei paesi delle valli il problema si amplifica ulteriormente. Al di là di queste problematiche, i ragazzi raggiunti (la quasi totalità) risponde in modo positivo e partecipa alle attività, rispondendo in genere rispettando le tempistiche prestabilite.
  Per i corsi pomeridiano/serali per adulti questa settimana è stata perfezionata la trasmissione del materiale di studio tramite Classroom, contattando singolarmente tutti coloro che finora avevano avuto difficoltà o ricevuto i materiali soltanto tramite Drive nelle settimane precedenti; tutti sono stati contattati. In settimana è stato erogato un sondaggio sulla qualità dei device usati e della connessione internet ed in sostanza si confermano i dubbi espressi anche sulla direttiva dell’Obbligo.
  Buona Domenica e buon lavoro da casa a tutti.
Ecco i contatti per la comunicazione con la sede: <ahref="mailto:direzione.saluzzo@cnosfap.net">direzione.saluzzo@cnosfap.net, segreteria.saluzzo@cnosfap.net, info.saluzzo@cnosfap.net .
PT