Focus mestieri

Il Grafico (o graphic designer) è un professionista che realizza disegni, bozzetti, lavori di animazione ed elaborati multimediali da utilizzare in ambito artistico, della comunicazione o della pubblicità. … il grafico può occuparsi anche del packaging di vari prodotti.

Nella lingua italiana il termine grafico è talvolta confuso e usato erroneamente in modo intercambiabile con altre definizioni. Generalmente si tende infatti ad associare il grafico ad una qualsiasi delle figure professionali nel settore della comunicazione visiva, mentre in realtà la definizione riguardava originariamente il personale tecnico che gestisce le macchine per la stampa in tipografia o litografia. Viene dunque applicato come sinonimo dell’espressione inglese graphic designer ovvero progettista grafico e anche tecnico, con la quale si designa un professionista che si occupa principalmente di creare oggetti visivi, intesi per essere stampati, pubblicati o trasmessi tramite i media digitali allo scopo di comunicare un messaggio al pubblico nel modo più semplice ed efficace, tramite il testo e le immagini.

La responsabilità principale di un grafico è la disposizione degli elementi nel modo più semplice e funzionale possibile. È inoltre in grado di assumere in prima persona responsabilità progettuali e di direzione artistica e di fornire consulenza tecnica in tutte le fasi della creazione di un prodotto.

I grafici sono professionisti che operano in più discipline della comunicazione, annoverando spesso competenze nel campo della fotografia, della tipografia o del web design. Essi possono lavorare in vari ambienti: negli studi professionali, nelle agenzie pubblicitarie, negli uffici di grafica delle redazioni di giornali o riviste, di case editrici o interni alle aziende, oppure come freelance, collaborando con agenzie, aziende o committenti individualisti.

OPERATORE GRAFICO – ipermediale

Il corso di qualifica regionale della durata di tre anni che permette di raggiungere le competenze iniziali per inserirsi adeguatamente nel mondo del lavoro si sviluppa seguendo un percorso in cui le principali unità formative sono:

  • Progettazione prodotti per web e per la stampa su vari supporti
  • Realizzazione prodotti grafici
  • Fotografia e video editing
  • Tecnologia del settore

Il cuoco è il responsabile della cucina, competente in tutti gli aspetti della preparazione del cibo: è incaricato della creazione del menù e della realizzazione delle ricette, ed è il punto di riferimento per tutto lo staff in cucina.

È addetto alla preparazione e cottura dei cibi. Nell’ambito della ristorazione indica un esperto del settore alimentare che lavora nelle cucine di pubblici esercizi (ristoranti, tavole calde e fredde), navi alberghi o altre aziende di banqueting, o ristorazione collettiva organizzata (mense di aziende, scuole e ospedali) organizzando gli ambienti e cucinando le pietanze da servire alla clientela.

Si tratta di un mestiere dalla gavetta lunga, con turni di lavoro molto lunghi e orari spesso estenuanti.

La qualifica sindacale di cuoco (o aiuto cuoco) si ottiene, in Italia, attraverso corsi specifici o alla fine di un percorso scolastico specifico per questo tipo di formazione professionale.

Il termine cuoco, identificando la professione, si distingue in genere dal termine chef per il fatto che quest’ultimo si riferisce invece al capocuoco di ristoranti famosi o grandi alberghi.

Questo mestiere è entrato in auge per l’opera dei capicuoco impegnati alle corti dei sovrani europei a partire dal settecento, ed è maggiormente stimato in quanto collegato alla figura dell’artista.

In Piemonte per diventare un cuoco si può frequentare il corso di “OPERATORE DELLA RISTORAZIONE – Preparazione degli alimenti e allestimento piatti” di durata triennale, che rilascia la qualifica professionale.

Le unità formative caratterizzanti sono:

  • Servizio di cucina
  • Caratteristiche del prodotto
  • Turismo del territorio
  • Lingua Francese tecnica della professione
  • Pasticceria per ristorazione
  • HACCP
  • Enogastronomia

Lo stage in azienda: 300 ore in azienda durante il percorso formativo al terzo anno

L’acconciatore è la figura professionale … (in costruzione)

La sua opera generalmente riguarda s…

OPERATORE DEL BENESSERE – – Erogazione di trattamenti di acconciatura

È il corso di qualifica regionale della durata di tre anni, che in Piemonte permette di raggiungere le competenze necessarie per svolgere il mestiere di Acconciatore (parrucchiere). Nel percorso si presta la giusta attenzione anche alla parte della gestione dell’esercizio da punto di vista contabile, della promozione e della tenuta …

Gli argomenti che concorrono …

Panificatore, Pasticciere e Piazzaiolo, un mestiere emergente anche se antico come il “mondo”, quando era più conosciuto come fornaio. Capace a produrre anche biscotti, dolci, focaccia, torte, panettoni e colombe ed ogni genere di prelibatezza che fa del Nostro Paese il leader incontrastato.

Oggi per far fronte alla richiesta di prodotti sempre più diversi tra loro e ad una clientela sempre più attenta e competente in materie prime e proprietà salutistiche, il lavoro del panificatore è molto cambiato nel tempo, portandolo ad essere un esperto di arte bianca abile in conoscenze tecniche specifiche.

OPERATORE DELLE PRODUZIONI ALIMENTARI – Lavorazioni e produzione di pasticceria, pasta e prodotti da forno

È il corso triennale di qualifica che in Piemonte consente di acquisire le competenze del mestiere e durante il percorso formativo si potranno esplorare tutte e tre le professioni di Panificatore, Pasticciere e Piazzaiolo partecipando alle attività formative caratterizzanti:

  • Le materie “prime” (farina, …)
  • Realizzare prodotti da forno (pane, pizza, …)
  • Realizzare prodotti di pasticceria
  • Realizzare prodotti a base di pasta (fresca, secca, ripiena, …)
  • HACCP
  • Qualità del processo e del prodotto