USCITE SUL TERRITORIO SALUZZESE

Le classi Prime e Seconde dei percorsi di OPERATORE DEL BENESSERE-EROGAZIONE DI TRATTAMENTI DI ACCONCIATURA, OPERATORE AI SERVIZI DI PROMOZIONE ED ACCOGLIENZA, OPERATORE DELLE PRODUZIONI ALIMENTARI-LAVORAZIONE E PRODUZIONE DI PASTICCERIA, PASTA E PRODOTTI DA FORNO del CNOS FAP di Saluzzo, hanno avuto modo di fare la prima esperienza dell’anno di uscita organizzata sul territorio saluzzese.
Grazie alla collaborazione degli operatori museali dell’associazione Musakids si è scelto di organizzare un’uscita per classe in Saluzzo vecchia.
Le tappe sono state tante e la Castiglia con la parte esterna: giro dei camminamenti di ronda, il centro storico, la Chiesa e il chiostro di San Giovanni, Casa Cavassa con la parte esterna e il loggiato.
Nel pomeriggio interessante è stata la tappa al Bistrot Tastè che ci ha ospitati per una preziosa pausa di ristoro.
I ragazzi/e sono stati accompagnate dai formatori/tutor dei corsi e dalle volontarie del servizio Civile che dal 30 aprile fanno ormai parte del nostro team.
Positivo il feedback sia da parte dei nostri allievi che dalle guide Museali sulle attività. Molti ragazzi nonostante che vengono ogni giorno a Saluzzo per recarsi a scuola, raccontano di non aver mai visitato Saluzzo vecchia, così è stato una bella occasione per osservare e ripassare le meraviglie della nostra città. Luoghi magici senza tempo che ci regalano ogni volta sorprese.
Come anche l’uscita di approfondimento del percorso turistico è stata utile per osservare da vicino altri aspetti della città legati maggiormente al loro percorso di studi:

-La porta di valle (in costruzione)
- Ufficio del turismo
- Pizzeria Gusto divino
- Hotel Antiche Mura
Abbiamo riscontrato la voglia di accoglierci e spiegare ai giovani in maniera dettagliata il duro e fatico lavoro, ma pur sempre gratificante e costante.
Ottimi esempi per allenare i ragazzi al duro impegno per arrivare al raggiungimento dei propri obiettivi.
Grazie, dunque, alla Direzione che ha dato il via per queste uscite didattiche, al personale coinvolto e agli operatori che ci hanno assistito e guidato.
“Ai grandi sacrifici è riservato un gran premio” Don Bosco                                                   

A LEZIONE CON BURZIO

Venerdì 05 novembre si è tenuta presso l’Oratorio Don Bosco la prima lezione di approfondimento storico-sociale con le classi prime del professore Paolo Burzio, insegnante in pensione di storia e filosofia delle superiori che si è reso disponibile a tenere alcuni incontri di approfondimento su tematiche attuali. Il primo incontro ha avuto come tematica Nord e Sud del mondo. Si sono toccati aspetti di attualità come la diseguaglianza economica tra paesi in via di sviluppo e paesi occidentali, flussi migratori da paesi in guerra e problematiche relative all’accoglienza. I prossimi incontri (tra gennaio e aprile) riguarderanno la banalità del male e il riscaldamento globale.          

Parliamo di missione al CFP di Saluzzo- Ottobre è stato il mese missionario

Si è concluso il consueto "mese missionario" di Ottobre presso il Centro salesiano CNOS-FAP di Saluzzo. Con l’Equipé Educativa del Centro e la Direzione si è deciso di raccontare nelle classi il significato della missione che lascia il segno, andando dunque in profondità nel cuore delle persone. Partendo dagli spunti dei salesiani di Don Bosco, abbiamo lavorato con i nostri ragazzi nelle prime ore del mattino per tutto il mese con stimoli multimediali, letture di esperienze, spunti di preghiera, riflessioni e attività dedicate nei nostri “Buongiorno”, fino ad arrivare a ricevere in presenza la testimonianza di due giovani impegnati nell'animazione missionaria salesiana. La Missionarietà l’abbiamo intesa principalmente in questo orizzonte: - attenzione all'altro diverso da me (che mi sta accanto e di cui magari ho paura) - attenzione alle povertà che mi circondano (materiali e non) - ascolto di esperienze di missionarietà/volontariato/servizio ai più poveri mantenendo come sfondo il sogno dei 9 anni di don Bosco. I relatori che si sono resi disponibili ad incontrare i nostri allievi sono stati molto disponibili e hanno suddiviso il loro intervento in due parti: la prima parte legata alla presentazione di un video ricordando Papa Francesco dove si sottolinea l’importanza dei laici nella Missione Evangelica, in seguito momento di interazione con la classe chiedendo a loro di scrivere quali sono le loro capacità, a chi vorrebbero fare del bene, concludendo con una condivisione libera. La seconda parte sono state presentate le due missioni dei ragazzi una in Lituania e l’altra a Torre Annunziata di Napoli, quest’ultimo esperienza diretta in Oratorio dove hanno lavorato con i giovani del posto. Un mese di riflessione accompagnato da un lavoro di lavoro di gruppo tra gli operatori del Centro e i preziosi relatori che hanno saputo trasmettere ai ragazzi piccoli semi utili per una crescita interiore sempre più grande e completa.

SALONE ORIENTAMENTO 2021

        Il Salone dell’orientamento scolastico nasce come forma di presentazione dell'offerta formativa degli istituti di istruzione superiore del saluzzese. Una forma sperimentata e collaudata che giunge alla quinta edizione, per offrire una miglior possibilità ai ragazzi che frequentano la terza media e alle loro famiglie , di incontro con le realtà presenti, per:
  • conoscere l'offerta scolastica e formativa del territorio saluzzese
  • approfondire, chiarire dubbi, ottenere informazioni e materiali utili alla scelta
  • parlare con insegnanti delle scuole secondarie di II grado e delle agenzie formative.
Il Salone 2021 si svolgerà a Saluzzo, presso le antiche scuderie della ex Caserma Mario Musso – in piazza Montebello,1, oggi polo multifunzionale del territorio, nelle giornate di venerdì 12 novembre dalle ore 14,30 alle 18,30 e sabato 13 novembre dalle 9 alle 12,30 e il pomeriggio dalle 14 alle 18. Ogni giorno, con orario scaglionato (il CnosFap Saluzzo venerdì alle 17 e sabato alle 9.30 e 14.30), avverrà la presentazione dell'offerta didattica da parte di ogni scuola. Si veda locandina qui sotto.         Al salone saranno presenti gli stand delle scuole del territorio saluzzese (Saluzzo, Barge e Verzuolo) aderenti al progetto regionale Obiettivo Orientamento Piemonte, presente anch’esso con uno specifico spazio promozionale per illustrare i servizi di orientamento regionali a supporto delle scelte consapevoli. Al seguente link è possibile dare un'occhiata all'offerta formativa del nostro Centro: http://cuneo.cnosfap.net/saluzzo L'ingresso sarà consentito solo in possesso del green pass. Altrimenti ci sarà la possibilità di seguire l'evento in diretta dal canale youtube della Fondazione Amleto Bertoni al seguente link: www.youtube.com/FondazioneBertoni        

BORRACCE PER I NOSTRI ALLIEVI DEL CNOS-FAP DI SALUZZO E SOLERI BERTONI

Al CNOS-FAP di Saluzzo si è conclusa la consegna delle borracce per le classi Prime e Seconde degli indirizzi OPERATORE DELLE PRODUZIONI ALIMENTARI-LAVORAZIONE E PRODUZIONE DI PASTICCERIA, PASTA E PRODOTTI DA FORNO e OPERATORE AI SERVIZI DI PROMOZIONE ED ACCOGLIENZA: STRUTTURE RICETTIVE (PER IL TURISMO DEL TERRITORIO), insieme ad una classe dell’Istituto “Soleri Bertoni”, nostro partner.
Il progetto fa parte del bando “Didattica Nuova” della Fondazione CRC, finanziato nell’anno 2020 e relativo agli anni formativi 20_21 e 21_22 è formalmente partito con la presentazione eseguita da remoto in data 3 Dicembre 2020, e ad oggi si è ripreso con l’istallazione dell’erogatore dell’acqua depurata del rubinetto e la consegna delle borracce con i loghi della Fondazione CRC e nome del progetto: Green Monviso.
I formatori dei corsi e referente didattico del progetto hanno raccontato a tutte le classi, anche quelle non coinvolte nel progetto, il lavoro svolto lo scorso anno con la classe 3° , così da sensibilizzare maggiormente tutti i ragazzi che utilizzeranno l’erogatore.
Sia le famiglie che i ragazzi stessi hanno apprezzato con entusiasmo la scelta di avere a disposizione l’acqua gratuita, facendoli ragionare sullo spreco delle bottiglie di plastica abbiamo ragionato che nel Centro siamo circa 330 tra ragazzi e personale scolastico, considerando 1 bottiglietta ogni 2 persone per i circa 150 giorni di formazione completa l'anno, si risparmierebbero circa 24750 bottigliette l’anno.
Per produrre 1 kg di PET (con cui si producono circa 25 bottiglie da 1,5 litri) sono richiesti oltre 17 litri di acqua (quindi per ogni litro se ne sprecano due) e 2 kg di petrolio: a conti fatti con questa iniziativa di risparmiano 330 kg di Pet, 5610 l d’acqua 660 kg di petrolio.
                                          

 



Chi porta un RAEE porta un tesoro

        Il Global E-waste Monitor ha stimato che nel 2030 la quantità di rifiuti elettronici generati nel mondo supererà i 74 milioni di tonnellate. La quantità globale di rifiuti elettronici sta aumentando a un ritmo di quasi due milioni di tonnellate all'anno e l’Unione Europea ha obiettivi molto ambiziosi sulla raccolta e il recupero di questa tipologia di rifiuti.
I target entrati in vigore nel Piano d’Azione per l’Economia Circolare prevedono infatti che gli Stati membri raggiungano un tasso minimo di raccolta del 65% di tutti i RAEE rispetto al peso medio delle apparecchiature elettriche ed elettroniche immesse sul mercato nei tre anni precedenti o, in alternativa, dell’85% dei RAEE prodotti nel territorio dello Stato membro.
Anche nel nostro territorio, con la campagna di comunicazione #PortailTesoro finanziata dal Centro di Coordinamento RAEE, il Consorzio SEA si è impegnato a incoraggiare i cittadini a portare i propri rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche nelle Isole ecologiche, e contrastare così gli abbandoni.
Con l’inizio del nuovo anno scolastico #PortailTesoro ha ampliato il proprio raggio d’azione coinvolgendo attivamente tutti gli Istituti superiori del territorio e individuando nei giovani dei grandi alleati per il recupero dei RAEE.
Anche nel Centro di Formazione Professionale è stata attivata una raccolta dei piccoli RAEE: sarà quindi possibile consegnare presso il contenitore che si trova presso il CNOS-FAP in via Griselda, 8 i propri rifiuti elettrici ed elettronici della dimensione massima di 24 cm, ad esempio smartphone, cuffie, caricabatterie.
«Il progetto, che ha previsto il collocamento dei contenitori e l’attivazione di un servizio dedicato agli Istituti superiori – sottolinea il presidente del Consorzio Fulvio Rubiolo – è un invito agli studenti a portare i loro piccoli rifiuti elettronici a scuola. La raccolta dei RAEE a scuola è un passaggio fondamentale per contribuire a creare una cultura sul recupero e il riciclo delle apparecchiature elettriche ed elettroniche, e per dimostrare con azioni concrete il nostro impegno, come territorio, al raggiungimento degli obiettivi dell’Unione Europea. Il riciclo è fondamentale da un lato per ridurre l’inquinamento e tutelare la nostra salute, dall’altro per recuperare molte materie prime da riutilizzare in nuovi processi produttivi».
Per rimanere sempre aggiornati sulle attività dedicate ai RAEE: https://www.consorziosea.it/porta- tesoro-all-isola/          

Accoglienza…che ri-partenza!

Si sono concluse le giornate di Accoglienza per tutte le classi dei percorsi di Acconciatura, Panetteria/Pasticceria e Turistico. I ragazzi hanno avuto modo di condividere insieme momenti sia ludici che di riflessione. I formatori, l’Equipé Educativa e i Tutor dei corsi sono partiti da giochi di attivazione e conoscenza per arrivare ad approfondire temi legati all’amicizia, lavoro, preghiera anche grazie a belle testimonianze. Sempre presenti citazioni e momenti di approfondimento su Giovanni Melchiorre Bosco, meglio noto come don Bosco, presbitero e pedagogo italiano, fondatore delle congregazioni dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice.     Ripartire in presenza dopo un periodo così difficile come gli ultimi anni di chiusure, restrizioni e FAD è un’immensa gioia per noi tutti, che ci fa credere di poter continuare, sempre seguendo le regole sanitarie corrette, a vedere i nostri ragazzi tra i banchi di scuola pe tutto l’anno scolastico.   Grazie ragazzi di questa sferzata di energia positiva!                      

La gioia è la più bella creatura uscita dalle mani di Dio dopo l’amore.” Don Bosco

GENNAIO, IL MESE SALESIANO NEL NOSTRO CENTRO

Con l’arrivo di gennaio tutta la comunità salesiana è stata in fermento, perchè gennaio è il mese di Don Bosco e noi come Centro di Formazione Salesiana abbiamo voluto omaggiare come ogni anno il nostro fondatore delle congregazioni dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice. In classe per quattro settimane l’Equipè Educativa, i tutor e i formatori sono stati impegnati a raccontare e leggere ai ragazzi del Centro via FAD e in presenza temi legati alla vita di Don Bosco. Nella prima settimana abbiamo riflettuto insieme sul significato di Fiducia e Divertimento, successivamente Carità e Perdono ed infine come è importante accettare la Diversità dell’altro e come essere d’Esempio. Oltre ai momenti di condivisione collettiva ed individuale, tutte le classi hanno provato a rappresentare un aspetto della vita di don Bosco realizzando qualcosa di concreto in laboratorio, un processo utile con l’obbiettivo di aiutare i giovani ad approfondire la loro conoscenza del santo in base ai diversi settori: - turistico: hanno realizzato "Menù di mamma Margherita" con i cibi tipici del Piemonte povero dell'800 e la brochure con un ipotetico percorso turistico sui luoghi importanti della vita di Don Bosco - panetteria/pasticceria: hanno realizzato prodotti che don Bosco può aver incontrato durante i suoi "mille" lavori da giovane - benessere acconciatura: realizzazione di una cartolina che rappresenti una scena tipica della vita di don Bosco, con acconciature/abiti tipici dell'epoca -benessere estetica: realizzazione dei trucchi da ogni parte del mondo prendendo spunto dalle ubicazioni delle case salesiane ormai sparse su tutto il Globo Tutto ciò che è stato prodotto dai nostri allievi è stato successivamente esposto in un'unica zona dell'atrio, così che tutti potessero ammirare i lavori dei compagni. Tante dunque le iniziative che nel mese di gennaio sono giunte alla fine, un mese ricco di ricorrenze come anche il 24 gennaio 2021 -terza giornata internazionale dell’educazione- e il 27 gennaio - giorno della memoria- che sono stati temi comunque trattati durante le lezioni. L’ultimo appuntamento è stato Domenica 31 gennaio messa alla Cattedrale di Saluzzo per la festa di San Giovanni Bosco, celebrazione animata dai giovani e dagli animatori dell’Odb. A seguire la premiazione del concorso “Ho fatto un sogno”, dove si sono raccolti i disegni a colori in gara raffiguranti il volto di don Bosco. Un mese importante dunque che ci ricorda ancora di più l’importanza della scuola e dell’educazione dei nostri giovani soprattutto in questo periodo così delicato e difficile a causa dell’emergenza sanitaria. L’educazione è alla base del sistema preventivo di DON BOSCO e dei suoi figli i quali hanno sempre ritenuto l’istruzione il punto cardine della vita dei giovani, l’unico diritto in grado di offrire loro l’opportunità di crescere in modo consapevole, onesto e libero        

Speciale orientamento scolastico e formativo: Saluzzo c’è!

Orientamento scolastico e formativo: nel periodo delle iscrizioni online vi lasciamo il link per visionare lo speciale di Targato CN dedicato all'argomento. Tra i vari attori siamo presenti come CNOS-FAP con la proposta formativa del territorio Cuneese, in questo caso rivolta ai percorsi triennale di qualifica professionale. Vi auguriamo buona visione! Al termine della stesa potete consultare la nostra offerta formativa con i tre percorsi di qualifica professionale presentati dal nostro Centro di Formazione Professionale a Saluzzo. La trasmissione di targatocn La proposta formativa per i ragazzi e le ragazze "dopo la terza media." Per informazioni o prenotazioni cliccare sul percorso di proprio interesse. E' possibile prenotarsi per l'Open Day che ci sarà sabato 16 gennaio in presenza ma su appuntamento nel rispetto delle norme anticovid.    Vi aspettiamo.